21/11/2019 ore 15:27
Orte: procedono spediti i lavori per la realizzazione dell'Interporto, l'assessore Vinti ha visitato il cantiere
“L’impressione ricevuta dal sopralluogo all’Interporto Centro Italia è che si tratti di un’infrastruttura all’avanguardia tecnologica e di notevole qualità. Si vede così premiata la lungimiranza dell’Umbria, che negli anni scorsi ha deciso di partecipare alla sua realizzazione. Oggi diventa ancora più importante investire sulle infrastrutture per uscire dalla crisi”. Questa la dichiarazione di Stefano Vinti, assessore alla Programmazione delle opere pubbliche della Regione Umbria, al termine della visita all’Interporto Centro Italia di Orte. Insieme a Vinti anche Filippo Beco, assessore allo Sviluppo territoriale della Provincia di Terni, e l’ingegner Alberto Merini, dirigente del Servizio opere pubbliche della Regione Umbria. Ad accogliere la delegazione umbra il presidente Marcello Mariani, il consigliere delegato Carmelo Cardo e Roberto Corbo, consigliere responsabile della comunicazione. Gli assessori Vinti e Beco hanno visitato uno dei magazzini a ribalta ferro/gomma – 240 metri di lunghezza, 50 di larghezza e 12 di altezza – e si sono poi recati nel punto di allaccio alla rete ferroviaria dell’Interporto sulla traccia Orte-Falconara. All’interno dell’infrastruttura, che si sviluppa su una superficie di oltre 60 ettari, sono già realizzati anche una serie di immobili per i servizi doganali. In base alla legge 42 del 5 maggio 2009 le Regioni possono compartecipare al gettito dei tributi erariali, e quindi anche di quelli generati dalle operazioni doganali. Parte di tale gettito fiscale – che non ha vincolo di destinazione – può essere attribuito proprio alla Regione Umbria attraverso un “corridoio doganale” con Orte. La visita degli assessori Vinti e Beco dimostra l’interesse dell’Umbria verso l’Interporto Centro Italia, interesse legato alle grandi potenzialità dell’infrastruttura che inizierà l’attività già dalla fine del 2011. Dello stesso avviso, peraltro, anche molte aziende umbre, che hanno già preso contatti con l’Interporto. E non è un caso se proprio in questi giorni è partita un’indagine curata dalla facoltà di Ingegneria gestionale dall’Università di Perugia (frutto di un protocollo d’intesa con Interporto Centro Italia) rivolta alle imprese umbre e tesa a monitorare l’interesse verso i servizi di logistica integrati offerti nell’infrastruttura.
“Ringrazio gli assessori Vinti e Beco della loro visita” ha dichiarato Marcello Mariani, che ha aggiunto: “Sentiamo vicine all’Interporto le istituzioni, a tutti i livelli, questo clima favorisce l’avvio delle nostre attività che saranno una risorsa per lo sviluppo economico di tutto il Centro Italia”.


30/5/2011 ore 0:15
Torna su