14/11/2019 ore 06:39
Terni: giovedi 12 maggio alla Siviera proiezione di "Aurora", film contro la vivisezione animale
Giovedì 12 maggio, alle 16,30, alla sala Laura della Siviera, via Carrara, 2, sarà proiettato “Aurora”, opera prima, al di fuori dei circuiti commerciali, del giovane regista Piercarlo Paderno. Il film merita particolare attenzione sia per l’argomento trattato, attualmente inconsueto per il cinema, che per la bravura della conduzione e dell’interpretazione. Aurora è una ragazza che entra a far parte di un gruppo animalista il cui intento è liberare gli animali usati come cavie nei laboratori. Comincerà così un viaggio all’interno di un mondo dove la giustizia non ha niente a che fare con la legge e la lotta per la libertà viene prima di ogni cosa. Un film delicato e intenso che coinvolge per la forte tematica sociale su cui tutti siamo tenuti a riflettere. Il cast è composto da giovani talenti: Giulia Cailotto (Aurora), Ilaria Salonna (Sara), Gabriele Ranghetti (Samuele), Alfredo Gabanetti (l’ispettore Brigante), tutti con una solida formazione teatrale alle spalle. Girata interamente in digitale2k, la pellicola ha una colonna sonora con brani di importanti musicisti internazionali (Moby, NIN, Tryad) e di alcuni dei principali esponenti della nuova scena indie lombarda (Angela Kinczsly, Prospekt, Mugshots). Concepito senza finalità di lucro, “Aurora” è dedicato a tutte le vittime della vivisezione della sperimentazione. Tutti gli "attori" animali (cani beagle e ratti prevalentemente) che compaiono nel film sono stati in passato reclusi (e poi liberati) nelle gabbie dei laboratori. I proventi saranno devoluti all’associazione onlus “Vitadacani”, che ha dato vita al primo parco-canile italiano ad Arese, in provincia di Milano, dove gli ex prigionieri (cani, gatti e roditori) intraprendono un difficile e intenso percorso di riabilitazione. Piercarlo Paderno è un regista fuori dagli schemi, particolarmente dedito ad affrontare tematiche animaliste. Nel 2007 ha realizzato il documentario “DL4” sull’uso dei beagle nei laboratori di vivisezione e l’anno seguente un altro documentario sull’attività anti-bracconaggio effettuata dai volontari della Lega Abolizione Caccia nelle valli bresciane e all’isola di Ponza. Sempre del 2008 è “Porcikomodi”, sull’omonimo progetto di salvataggio animali, mentre a due anni fa risale “Dissection”, documentario-verità sulla vivisezione girato per conto di AgireOra Network.
9/5/2011 ore 2:12
Torna su