20/07/2019 ore 06:53
La polizia arresta un 31enne dominicano ritenuto l'autore di un furto commesso in un bar del centro di Terni
Il furto era stato commesso in una notte di gennaio, quando ignoti avevano rubato in un bar del centro di Terni circa 10mila euro contenuti dentro a delle slot machine. Quando erano arrivati gli uomini della Squadra Mobile, coadiuvati dai loro colleghi della polizia scientifica, avevano trovato il locale a soqquadro: tavoli divelti, sedie buttate a terra, slot machine scardinate. I ladri erano entrati da una finestra di uno sgabuzzino attiguo al bar e si erano accaniti contro ogni cosa incontrata al loro passaggio. Gli agenti intervenuti, con pazienza e professionalità hanno raccolto ogni elemento utile che potesse anche mettere in relazione quel furto con altri avvenuti nello stesso periodo e con le stesse modalità, sempre all’interno di locali pubblici. Grazie anche all’utilizzo di tecniche innovative, gli agenti della Scientifica hanno potuto rilevare un’impronta sulla porta di una stanza adibita a magazzino da dove erano passati i ladri. Le successive indagini hanno permesso di accertare che l’impronta apparteneva ad un cittadino dominicano di 31 anni residente a Terni, fotosegnalato in precedenza poiché arrestato per reati di droga. Gli elementi raccolti sono stati ritenuti sufficienti dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Terni che ha emesso un ordine d’arresto ritenendo lo straniero responsabile di furto aggravato. Il giovane, in possesso di regolare permesso di soggiorno per motivi familiari e disoccupato, è stato arrestato e portato al carcere di via Sabbione.


6/5/2011 ore 14:16
Torna su