16/02/2020 ore 22:15
Il Mercato di Campagna Amica della Coldiretti moltiplica i suoi appuntamenti con il cittadino-consumatore
Il Mercato di Campagna Amica della Coldiretti moltiplica i suoi appuntamenti con il cittadino-consumatore. Oltre che alla consueta tappa del venerdì in viale della Rinascita a Terni infatti, da sabato 30 aprile, con cadenza quindicinale, le imprese agricole accreditate come Punto Campagna Amica, coloreranno di giallo dalle 9.00 alle 14.00 piazza della Libertà nel Comune di Stroncone, mentre da domenica 1° maggio dalle 9.00 alle 20.00, sempre con cadenza quindicinale, sarà possibile immergersi nei sapori del nostro territorio, in un contesto d’eccezione quale è il parco della Cascata delle Marmore. L’agricoltura - afferma Coldiretti - ancora una volta diventa protagonista con mercati ricchi di prodotti a “Km Zero”: sani, stagionali e tracciati; cittadini e turisti potranno così degustare ed acquistare formaggi, salumi, olio, confetture, vino, fino alle piante ornamentali ed aromatiche. Il successo di queste iniziative va ricercato nelle abitudini dei consumatori che hanno più volte dimostrato di apprezzare e incentivare simili occasioni di incontro con gli imprenditori agricoli - sottolinea Massimo Manni, Presidente Coldiretti Terni. “È importante - aggiunge Manni - promuovere il principio della filiera corta produttore-consumatore che assicura acquisti convenienti alle famiglie e contribuisce a sostenere il reddito degli agricoltori. Una tendenza, questa, che va affermandosi sempre più su tutto il territorio nazionale, orientando le scelte di acquisto verso prodotti tracciati e certificati”. Non solo un’opportunità per risparmiare, ma anche per fare la spesa “a lunga conservazione”. Infatti, secondo una ricerca dell’Organizzazione agricola, i prodotti alimentari freschi come la frutta e la verdura, acquistati al mercato degli agricoltori o direttamente nelle aziende agricole, durano fino ad una settimana in più rispetto a quelli dei canali di vendita tradizionali perché - come spiega il Coordinatore Coldiretti Terni Massimo Casertano - “provengono direttamente dalle aziende limitrofe, non devono subire intermediazioni commerciali e lunghi trasporti che ne possono compromettere la freschezza, prima di arrivare sul banco di vendita”.

29/4/2011 ore 11:35
Torna su