22/11/2019 ore 15:49
Orvieto: la Finanza scopre un'impresa che tra Irpef ed Iva aveva evaso alcuni milioni di euro
La Tenenza della Guardia di Finanza di Orvieto ha scoperto una impresa del circondario orvietano che ha omesso di presentare la dichiarazione dei redditi ed Iva nascondendo al Fisco ricavi per oltre 4,5 milioni di euro. Sono state inoltre accertate evasioni all’Imposta sul Valore Aggiunto per 800mila euro, Iva non versata per 500mila euro, costi non deducibili dal reddito fiscale per oltre un milione di euro. La consistente evasione d’imposta, scoperta grazie ad attente attività di indagine dei finanzieri orvietani, ha riguardato una azienda di rilievo della zona. In particolare, sono stati incrociati gli elementi contenuti nelle banche dati in uso alla Guardia di Finanza con quanto dichiarato ai fini fiscali dai vari contribuenti. Assumono rilievo ad esempio il rilevamento da terminale del numero dei dipendenti dichiarati, del consumo dell’energia elettrica, dell’esistenza di rapporti con l’estero che poi vengono esaminati dai finanzieri, utilizzando anche spesso sistemi di indagini più tradizionali quali appostamenti e rilevamenti presso l’azienda. In particolare la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi ed Iva si riferisce al 2007: tale semplice omissione ha portato a nascondere al Fisco l’ingente somma. Inoltre l’impresa aveva anche l’abitudine di non versare l’Iva a debito maturata nei confronti dell’Erario.






A completare il quadro evasivo, i finanzieri hanno anche contestato la annotazione in contabilità di una fattura ritenuta falsa per importo complessivo di circa un milione e mezzo di euro, inserita allo scopo, secondo le Fiamme Gialle, di conseguire crediti Iva inesistenti.
7/4/2011 ore 17:27
Torna su