17/10/2019 ore 23:11
Lite famigliare, arrestato un trentenne per violenza, resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e lesioni
Un italiano di 30 anni nato a Napoli ma residente a Terni è stato arrestato per violenza, resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio, lesioni e danneggiamento aggravato. In una colluttazione, originatasi in ambito familiare, l'uomo ha ferito la sua ex-convivente, il figlio minorenne di lei, il padre di questi, al quale ha danneggiato anche la macchina, e un agente della pattuglia della Volante intervenuto per calmarlo. L’uomo, come faceva di solito da circa un anno, da quando la relazione si era interrotta, era andato a trovare la sua ex-convivente, dalla quale aveva avuto anche un figlio, ma poi, per futili motivi, ha iniziato ad inveire contro di lei, tanto da perdere il controllo. L’altro figlio minore della donna, nato da una precedente relazione, ha cercato di calmarlo, ma è stato colpito. Gli agenti intervenuti sono riusciti a calmarlo per un pò, ma poi, quando è sopraggiunto anche l’ex-compagno della donna e padre del ragazzo colpito, il 30enne ha dato di nuovo in escandescenze, scagliandosi contro l’uomo, la sua auto e gli agenti. Considerato il suo forte stato di agitazione, è stato anche richiesto l’intervento del 118 e dopo avere ricevuto le cure del caso, l’uomo è stato arrestato.
7/4/2011 ore 0:20
Torna su