21/07/2019 ore 04:04
Cinquantenne picchia per anni moglie e figli, arrestato dai carabinieri
Maltrattamenti in famiglia e lesioni, entrambi aggravati. Con questi capid di accusa i carabinieri della stazione di Arrone hanno tratto in arresto un cinquantenne cittadino rumeno residente ad Arrone. Dalle indagini era infatti emerso che l'uomo, soprattutto quando abusava di sostanze alcoliche, era solito malmenare la moglie e i figli minori, causandogli, in alcune occasioni, anche ripercussioni dal punto di vista fisico. Alcune sere fa, a seguito dell’ennesimo episodio di violenza, la moglie del rumeno aveva subìto la rottura del setto nasale a causa dei ripetuti colpi inferti dal marito. La donna ha denunciato tutto ai carabinieri, ai quali ha raccontato delle violenze subite, sia da lei che dai figli, da parte del marito. Sia la donna che i sei figli, tutti minori, da quel giorno non hanno fatto più ritorno a casa, trovando ospitalità presso alcuni parenti fuori regione, con la conseguenza della mancata frequenza scolastica dei figli. I successivi accertamenti svolti dai militari hanno consentito di appurare che le violenze domestiche perduravano da molti anni nel più assoluto silenzio. E' stata così richiesta al magistrato Raffaella Gammarota, la possibilità di richiedere l’adozione di una misura cautelare. Successivamente, a seguito di un’ulteriore attività che ha aggravato ulteriormente la posizione del cinquantenne rumeno, vi è stata l’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere da parte del Gip Maurizio Santoloci, immediatamente eseguita dai militari della sazione di Arrone. L’arrestato, esperite le formalità di rito, è stato rinchiuso in una cella della Casa Circondariale di Vocabolo Sabbione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
3/4/2011 ore 5:16
Torna su