21/11/2019 ore 06:06
Grande attesa per il pellegrinaggio che porterà migliaia di persone della diocesi di Terni dal papa
Migliaia di pellegrini di Terni Narni Amelia, sabato 26 marzo alle 12 incontreranno papa Benedetto XVI in udienza speciale, riservata alla diocesi, presso la Sala Nervi a Roma. A quindici giorni dall’evento, grande è la partecipazione registrata con circa seimila persone che hanno già dato la loro adesione al pellegrinaggio, mentre continua l'afflusso di gruppi e singoli pellegrini. Saranno presenti quasi tutte le parrocchie della diocesi, rappresentanti di associazioni e movimenti, numerosi studenti degli istituti primari, secondari e superiori della provincia, tra cui un istituto con tutte le classi, ma anche numerosi operai delle grandi e piccole aziende ternane e amerine, sindacati, associazioni di categoria, cooperative e istituzioni locali. Proprio al lavoro sarà dedicato questo pellegrinaggio diocesano organizzato per celebrare i 30 anni della visita di papa Giovanni Paolo II a Terni e l’Acciaieria, avvenuta il 19 marzo 1981 festa di San Giuseppe patrono dei lavoratori. L’Acciaieria fu la prima fabbrica italiana in cui entrava un Pontefice per incontrare gli operai e parlare con loro di occupazione e dignità del lavoro. In quell’occasione il Papa scelse Terni per lanciare al mondo un messaggio di vicinanza e interesse nei confronti del vasto mondo del lavoro. A distanza di trenta anni da quella storica visita la Diocesi si reca ancora pellegrina a Roma dal Papa per riportare di nuovo l’attenzione sul tema scottante del lavoro. «Benedetto XVI ha voluto dare alla nostra iniziativa uno speciale risalto – spiega il vescovo Vincenzo Paglia - e, per la prima volta, saremo ricevuti dal papa durante un’udienza esclusiva per i pellegrini della Diocesi. In questo momento difficile per tutti e soprattutto per il variegato mondo del lavoro, è stata mia premura sottolineare al Papa la necessità di una parola autorevole e incisiva che sostenga i lavoratori, le loro famiglie e tutti coloro che si impegnano per superare la crisi e per avviarci verso un futuro migliore. Abbiamo una preoccupazione nel cuore, una grande preoccupazione, che è quella del lavoro. Conosciamo le difficoltà che tante aziende stanno attraversando, ma soprattutto sentiamo il dramma di tanti che non trovano lavoro, e penso in particolate ai giovani, per i quali non sembra possibile un futuro sereno. Ci sono poi i tanti disoccupati, alcuni difficilmente ritroveranno il lavoro, altri lo hanno perduto senza avere nessun ammortizzatore sociale. Il nostro territorio, non certo meno di altri, vive un momento di particolare difficoltà e di debolezza per quanto riguarda il tema dell’occupazione e delle risorse del mondo economico. Dobbiamo avere tutti la certezza di un lavoro che sia sicuro, sia degno e stabile perché è su questo che si costruisce il futuro della città e del paese. Queste preoccupazioni le porteremo al Papa perché dica una parola a noi, al nostro paese e a chi lo ascolterà». Un pellegrinaggio che è segno di grande comunione e coesione ed è significativo che tutte le città si ritrovino insieme per manifestare i valori del lavoro, del dialogo, dell’incontro. Un’udienza speciale nel corso della quale il vescovo Paglia donerà a papa Benedetto un’icona dorata raffigurante San Valentino, dei piatti artigianali in ceramica umbra, un cofanetto che raccoglie in un’edizione esclusiva le cinque lettere pastorali del vescovo: “L’Eucarestia salva il mondo”, “La Bibbia ridona il cuore”, “La via dell’amore”, “Eucarestia e città” e “Lasciate che vengano a me” che hanno segnato le tappe di un unico cammino sinodale diocesano. La mattinata avrà inizio con la visita, nella basilica di San Pietro, alle tombe dei Papi. «Ci recheremo in preghiera davanti alla tomba di Giovanni Paolo II - sottolinea il vescovo Paglia - per dirgli il nostro affetto e nostra gratitudine, poi ascolteremo quanto papa Benedetto XVI vorrà dire a noi». I pullman forniti dall’organizzazione della diocesi, partiranno da Terni alle 7 per ritrovarsi alle 9 presso la basilica di San Pietro per la visita alla tomba di papa Giovanni Paolo II. Alle ore 11 ci si sposterà nella sala Nervi per l’udienza con Benedetto XVI. Dopo l’udienza, ciascun gruppo, con il proprio pullman, organizza il pranzo e il pomeriggio. Il rientro a Terni previsto per le 19. Le iscrizioni sono ancora aperte, per informazioni e prenotazioni rivolgersi alle parrocchie o alla segreteria organizzativa della Curia 0744.546515 - 35
14/3/2011 ore 12:19
Torna su