23/11/2019 ore 00:17
Arrestato un ternano di 33 anni ed un suo complice, avevano appena rapinato una tabacchiera
E' entrato con il volto coperto da una calza di nylon in una tabaccheria di Strada di Rosaro, in mano aveva un coltello che lo ha puntato alla gola del titolare. Erano circa le 13,30 e nel negozio non c'erano clienti. Il proprietario, terrorizzato, non ha potuto fare altro che consegnare al malvivente il denaro contenuto in cassa, in tutto 150 euro. Il rapinatore è poi scappato a piedi ed è stato visto da un testimone che l’ha visto salire su una Fiat Panda di colore blu, guidata da un’altra person. E' stato chiamato il 113 e poco dopo sono giunte sul posto due pattuglie della Squadra Volante che si sono messe subito sulle tracce dell’auto e sono riuscite ad intercettarla poco fuori città. A bordo, hanno trovato il “palo” con la refurtiva, mentre l’altro rapinatore ha cercato di scappare attraverso i campi. Quando gli agenti l’hanno visto correre, hanno esploso alcuni colpi di rivoltella in aria, a scopo intimidatorio, e dopo pochi minuti sono riusciti a bloccarlo. Vicino all’auto sono stati ritrovati il coltello e la calza di nylon. I due sono stati riconosciuti dai testimoni; si tratta di un operaio ternano di 33 anni e di un francese, disoccupato, sempre di 33 anni, entrambi residenti a Terni, nello stesso palazzo, già noti alle forze dell’ordine per reati di droga. Sono stati arrestati per rapina in concorso e portati al carcere di via Sabbione.
(Foto di repertorio)
9/3/2011 ore 13:05
Torna su