15/11/2019 ore 00:27
Furti all'ospedale ed in un negozio del centro, denunciati due ternani
Un uomo di 39 anni, residente a Terni, ma di fatto senza fissa dimora, è stato denunciato dopo essere stato trovato in possesso di un telefono cellulare che era stato rubato poco prima ad un paziente ricoverato all’ospedale "Santa Maria" di Terni. Al ritorno dalla sala operatoria l'uomo, originario di Orte, si è accorto della sparizione del suo cellulare che aveva lasciato sul comodino ed ha dunque chiamato il 113. Contemporaneamente, si è collegato ad Internet ed è riuscito a rintracciare il segnale del proprio cellulare grazie al sistema Gps, che dava il telefono in via Tristano di Joannuccio. Gli agenti intervenuti si sono recati immediatamente sul luogo ed hanno individuato il 39enne, già noto alle forze dell’ordine, che spontaneamente ha consegnato il telefonino, dichiarando di averlo trovato a terra nel parcheggio vicino; è stato denunciato per ricettazione ed il telefono è stato riconsegnato al legittimo proprietario. In un'altra operazione un ternano di 54 anni è stato denunciato per furto, dopo aver cercato di uscire da un grande magazzino di via Mazzini con capi di abbigliamento non pagati ed ai quali aveva tolto le placche antitaccheggio. Il suo atteggiamento sospetto non era passato inosservato all’addetto alla sorveglianza del negozio che, riconosciuto l’uomo quale autore di fatti analoghi, ha chiamato la polizia e non appena lo ha visto superare le barriere antitaccheggio, lo ha fermato. Agli agenti, l’uomo, che non ha opposto resistenza, ha detto di essere affetto da cleptomania e di essere in cura presso il Servizio di Igiene Mentale. L’uomo, già noto alla Questura per lo stesso tipo di reato, è stato denunciato per furto.
23/2/2011 ore 13:11
Torna su