21/11/2019 ore 18:16
Spacciatore sedicenne affidato dal Tribunale dei minori ad una comunità di recupero
Era stato fermato a fine gennaio dalla Squadra Volante, insieme al fratello ventenne, all’esterno di una sala giochi, molto frequentata, situata vicino ad alcuni istituti scolastici del centro cittadino. Entrambi erano stati trovati in possesso di sostanza stupefacente di vario tipo: pasticche, hashish, marijuana e cocaina, già confezionata in dosi destinate alla vendita. Il fratello era stato arrestato in flagrante ed è ancora detenuto, mentre il sedicenne era stato denunciato alla Procura della Repubblica del Tribunale per i Minorenni dell’Umbria di Perugia, che aveva affidato all’Ufficio Minori della Questura di Terni lo svolgimento di ulteriori indagini. Gli agenti dell’Ufficio Minori hanno accertato che la famiglia del giovane, regolarmente residente a Terni, seguita da anni dai Servizi Sociali, si trova comunque in uno stato di indigenza e sulla base di ulteriori approfondimenti, il Tribunale per i Minorenni, in data 14 febbraio, ha ritenuto di applicare la misura cautelare del collocamento in comunità, una misura temporanea della durata massima di sei mesi.
21/2/2011 ore 13:31
Torna su