24/10/2019 ore 01:01
Operazioni antidroga di carabinieri e polizia, in carcere tre narnesi
Una maxi operazione antidroga è stata portata a termine dai carabinieri di Narni, in collaborazione con quelli della compagnia di Amelia. In carcere sono finite quattro persone residenti a Narni, due delle quali di origini albanesi. Gli altri due sarebbero invece dei personaggi che in passato avrebbero già avuto a che fare con la giustizia, sempre per dei reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti. Ma ci sarebbero anche altri arresti che coinvolgerebbero persone residenti nel comprensorio narnese e nel ternano. L’operazione, che si sarebbe estesa anche ad altre regioni del centro Italia, ha preso il via da precedenti indagini che alcuni mesi fa avevano portato all’arresto, per spaccio di cocaina, di alcune persone residenti nel ternano. Tra queste c’era stato anche un narnese molto noto in città. I carabinieri non hanno ancora ufficializzato la notizia dell’arresto e rimandano tutto ad una conferenza stampa che avrà luogo nella giornata di oggi presso il comando provinciale. Ma in una città piccola come Narni le voci fanno presto a girare e ieri erano in molti a parlare di questo nuovo blitz dei carabinieri che aveva fatto scattare le manette ai polsi di due concittadini conosciuti da tutti.
La notizia dell’arresto dei due narnesi, entrambi molto conosciuti in città, fa il paio con quella riguardante il fermo di un ragazzo 21enne, anche lui residente in città, sorpreso l’altra sera in una via di Terni con addosso 40 grammi di marijuana. In casa gli agenti gli avevano poi trovato ulteriori 70 grammi, materiale necessario al confezionamento delle dosi e 2.200 euro, ritenuto il provento dello spaccio. Il ragazzo è stato arrestato e rinchiusol in una cella del carcere di Sabbione.
9/2/2011 ore 3:02
Torna su