10/12/2019 ore 09:02
La Questura espelle due giovani del Bangladesh di 22 e 23 anni che erano entrati illegalmente nel nostro Paese
Il primo click-day, il 31 gennaio scorso, è costato l’espulsione a due cittadini del Bangladesh, che forse ignari della procedura corretta prevista dalla normativa del Decreto Flussi 2011 per l’ingresso regolare in Italia di lavoratori stranieri, hanno tentato di presentare la pratica di assunzione via Internet a proprio nome, rivelando in questo modo la loro presenza irregolare sul territorio nazionale. Gli agenti dell’Ufficio Immigrazione, durante i controlli negli Internet Point della città, li hanno identificati proprio mentre stavano inoltrando la pratica, quando invece la legge prevede che il lavoratore straniero risieda all’estero prima di venire assunto. I due giovani, di 23 e 22 anni, sono stati espulsi, mentre proseguono le indagini per trovare i datori di lavoro, uno dei quali addirittura residente in un’altra regione.

4/2/2011 ore 13:19
Torna su